Human After All

Tra monumentali colonne, centinaia di turisti e piante di ogni tipo, in una calda giornata di Luglio è nata questa foto, scattata nel famoso e splendido parco di Barcellona, “Parc Guell”, realizzato dal talentuoso e originale Gaudì.

Conclusosi il fatidico quinto anno di liceo e con esso anche l’esame di stato, i miei amici ed io abbiamo optato per visitare la bella Barcellona. Arrivata al parco speravo di realizzare un bel servizio con la mia modella di fiducia e cara amica Elena, e così è stato.

La foto qua in alto, però, mi ha colpito più delle altre; per realizzare questa foto ho chiesto a Elena di posizionare le sue mani intorno al viso, come se fossero una cornice, ma non era sufficiente, allora ho approfittato della presenza di alcune amiche e ho chiesto loro di sistemare le loro mani intorno allo stesso volto, ho stretto l’inquadratura e ho scattato.

Ad un primo sguardo mi piaceva molto, i suoi occhi per quanto scuri appaiono estremamente luminosi, intensi,, sembra che abbiano qualcosa da dire; poi mi sono concentrata su tutto il resto e quell’accostamento di mani, che all’inizio pareva tanto semplice e funzionale, è diventato qualcosa di più, è diventato un messaggio.

Innanzi tutto, queste mani valorizzano moltissimo il volto,lo sguardo, l’espressione della ragazza, rendendola ancora più bella; inoltre queste mani sono simbolo di aiuto, sostegno, protezione, sono mani che trasmettono forza; infine è evidente che le mani non siano tutte dello stesso colore e così sfrutto questa foto per inviare un semplice messaggio di uguaglianza, per incoraggiare la fratellanza e l’accettazione, per ricordare che un colore non definisce chi sei, per valorizzare la diversità e la bellezza di ciascun colore.

Come ho detto all’inizio questa è solo una foto presa dal servizio fotografico che ho realizzato a Barcellona, quindi per l’intero servizio rimanete connessi!

Amanti della fotografia e non, che ne pensate della foto? Vi ha trasmesso qualcosa? Che cosa?Scrivetemelo nei commenti e condividete questo articolo se vi è piaciuto! E spero che con il vostro aiuto questa blog possa continuare a crescere!

A presto, Cami

 

Human After All

This shot was made in Barcelona between monumental columns, hundreds of tourists and all kinds of plant, in a summer day in July, shot in the famous and beautiful park of Barcelona, ” Parc Guell“, designed by the talented and original Gaudì.

My friends and I had decided to visit the amazing city, once we concluded the fateful last year of high school and the final exam. Before I got to the park I was hoping to make a great shooting with my trusted model and dear friend Elena , and I did.

But the photo here at the top struck me more than the others; to create this photo I asked Elena to position her hands around her face, as if they were a frame, but it wasn’t enough, so I took advance of some friends who were there and I asked them to place their hands around Elena’s face, I narrowed the framing and I shot.

At beginning I liked it very much, even though her eyes are dark they look extremely bright, intense, it looks like they have something to say, then I focused on everything else and the approach of the hands ,and what seemed so easy and functional, has became something more, a message..

First of all these hands valorize a lot the face and the look of the girl’s eyes makes her look even more beautifu; in addition these hands symbolize help, support and protection, they convey strength; finally it’s evident that the hands don’t have the same color, and so I’m using this photo to send a simple equality message, to encourage brotherhood and acceptance, to remember that a color doesn’t define who you are and to celebrate the diversity and the beauty of each color.

As I said at the beginning this is just a photo taken by the photoshoot I made in Barcelona, so for the entire shooting stay tuned!

photography lovers and not, what do you think about the photo? Did you feel something? What? Write it in the comments and share this article if you liked it! And I hope that with your help this blog can continue to grow!

Precedente Perché un Blog? Successivo Barcelona!